EVAPORATORE ORRIZONTALE NASSENHEIDER

18,60 €
Tasse incluse

EVAPORATORE ORRIZONTALE NASSENHEIDER 

Evaporatore professionale Nassenheider per acido formico - ogni confezione ne contiene 2 Pz

Eccezionale efficacia nel trattamento della varroa L'esclusivo principio di evaporazione brevettato con due stoppini assicura un flusso volumetrico quasi costante di acido formico per l'intero periodo di trattamento di 10 giorni.

Assolutamente nessuna perdita di regine Una lenta insorgenza di evaporazione e persino l'evaporazione durante il periodo di trattamento proteggono la vita delle regine in modo molto efficace.

Modalità d’uso

  • Non va usato durante il raccolto.
  • Durata minima del trattamento: 10 gg.
  • Arnie piccole (6 favi): 140 mL di liquido + stoppino piccolo.
  • Arnie grandi (Dadant): 290 mL di liquido + stoppino grande.

L'ultima volta che questo prodotto è stato aggiunto al carrello: 17/07/2020

 

 

 

PayPal

Raccontandole brevemente l’ideazione del diffusore, l’idea è nata da 4 grandi realtà Piemontesi, che avevano esigenza di trovare un trattamento efficacie e pratico per la varroa, utilizzabile anche in apicoltura biologica.

Dopo anni di utilizzo con ottimi risultati, hanno deciso di condividere la loro idea con l’associazione Aspromiele che ha avviato una serie di test su campo.

Le prime prove hanno avuto luogo nell’anno 2104.

I test sono stati effettuati su 40 alveari, utilizzando formico all’85 %, tutti e 3 i diffusori aperti con esposizione dello stoppino a 3 cm. Mettendolo esternamente alla covata, ma comunque prima delle scorte.

I risultati sono stati molto buoni, pochi danni alla covata, ma colonie a fine trattamento con minor popolazione. Orfanità intorno al 10 % ed un efficacia sempre oltre al 90 %.

L’anno dopo, nel 2015 hanno effettuato i test su 57 alveari, e sempre con esposizione dello stoppino a 3 cm.

Hanno effettuato 2 tesi di prove con formico al 60 %.

Nella prima tesi hanno fatto le prove con 1 solo diffusore per arnia e nella seconda con 2 diffusori.

I risultati generali sono stati: pochissimi danni alla covata, spopolamento minimo ed orfanità inferiore al 10 %.

Nella prima tesi l’efficacia è stata pari al 35 % e nella seconda tesi intorno al 64 %.

Si evince che aumentando l’esposizione dello stoppino si raddoppiano i risultati in termine di caduta.

L’anno successivo, il 2016, hanno avviato le prove su 102 alveari in 5 zone di differenti zone climatiche.

Hanno utilizzato 3 diffusori e fatto 2 tesi di utilizzo,

con lo stoppino a 3 cm di esposizione con i dosatori esterni alle covate e da 1.5 cm con i dosatori interni alle covate.

Dai risultati ottenuti si può dedurre che:

  • tutti gli apiari hanno avuto un evaporazione costante indipendentemente dalle temperature esterne, e questo poiché si va ad agire direttamente dove le api mantengono la temperatura costante.
  • nel caso dello stoppino con esposizione ad 1,5 cm hanno avuto risultati in termini di caduta del 90 % o poco più, pochi danni alla covata ed uno spopolamento non influente
  • nel caso dello stoppino con esposizione ad 3 cm hanno avuto risultati in termini di caduta oltre al 90 %, pochi danni alla covata ma un maggiore spopolamento della colonia.
  • L’orfanità calcolata sul totale dei 107 alveari è stata pari ad 1 regina, e 2 colonie in cui l’hanno sostituita.

La durata del trattamento è di 21 giorni, ma da esperienze personali riferitemi sembra che 15 gg siano sufficienti, il formico d’altronde agisce fin dentro le covate.

Oltre al trattamento estivo, questo tipo di diffusore può essere usato anche come trattamento tampone tra un raccolto e l’altro.

Il tempo di attesa è pari a zero giorni, da quando si rimuove il dispositivo.

Se vi chiedete come mai è stato montato su un telaino da melario è perché il formico è un acido pesante, montandolo su un telaino da nido non avremmo coperto la covata.

Un piccolo accorgimento che adoperano gli apicoltori della zona è di girare il coprifavo per fare “camino”.

Quest’anno Aspromiele ha avviato le prove sui nuclei. A fine stagione avremo i nuovi risultati.

Riassumendo le linee giuda per utilizzare il nostro diffusore sono:

1° preparare in un luogo aereggiato e con i dovuti dispositivi di protezione personale (guanti, grembiule e occhiali per gl’acidi) i flaconi con il formico al 60 %.

2° richiudere con il tappo nero senza inserire il sottotappo con lo stoppino.

3° Recarsi presso l’apiario, rimuovere il tappo nero ed inserire il sottotappo con lo stoppino gia posizionato con l’esposizione desiderata (1.5 o 3 cm)

4° per collocarlo tra la covata sarà necessario rimuovere 2 telaini, inserire il telaino con il formico e riporre affianco uno dei 2 telai rimossi, dopo di che far seguire l’altro.

5° lasciare in evaporazione per 21 giorni.

6° rimuovere il telaino diffusore.

P1078
28 Articoli
Nuovo prodotto